TRABOCCHI LIBRI E ROSE

Parole e disegni da tenere in tasca

Festival del libro e cultura del territorio. Nelle diverse edizioni il salotto letterario territoriale si è esteso, coinvolgendo l’intera fascia della Costa dei Trabocchi, sempre con l’intento di avvicinare le persone al mondo della cultura e del libro e un’attenzione particolare rivolta all’arte visiva, con Annotazioni contemporanee, come interpretazione diversa rispetto alla parola scritta. Per racchiudere l’essenza dell’evento specifico sono stati prodotti:  Il Trabocco,  in precedenza Enzo e Germano, parole e disegni da tenere in tasca.  Il colore delle copertine distingue la specificità del documento raccolto: legato al racconto della tradizione locale la blu; la rossa è metafora dell’artista, tra favola e realtà. Meta edizioni.

 

Il Trabocco, la strana macchina da pesca

Testo di Adelia Mancini, disegni di Claudia Buccoil-trabocco_low

Bisogna andare e fermarsi a respirare quell’aria, godendo del mare e della luce che attraversa i legni incastrati ad arte a formare la struttura. In queste pagine si raccontano la vita e le storie che vi sono passate, tra i Trabocchi. Possiamo cercare di aggiungerci la nostra testimonianza, riservandoci un momento che ci doniamo in questi luoghi e, scrivendolo nell’ultima pagina, cosicché resti impresso, a memoria.

 

 

Enzo e Germano

Disecopertina_enzo_e_germanogni di Piotr Hanzelewicz , testo di Felicia Santilli.

Volevo trovare un modo comune, semplice, per tutti, per parlare di arte contemporanea, come possa essere “vissuta” nel quotidiano  e di come il suo linguaggio di visione “altra”, alternativa, possa entrare ad utilizzo nella vita della comunità.  Un libretto di favole che parla dell’amicizia, quella tra Enzo e Germano, mi è parso la cosa più giusta. Piotr aveva iniziato questi piccolissimi disegni per una sua personale ricerca sull’invisibilità; fotografando la città dove vive, ha ridisegnato su carta  lucida l’immagine fissata sullo schermo della macchinetta; costruendone una storia. Felicia ha dato voce, più comprensione alla delicatezza di quei piccoli foglietti bianchi grigi.

Adina Pugliese

Un suggerimento. Piccole tracce. E. Come l’evoluzione dell’idea si è sviluppata, si manifesta davanti a noi. Lasciandoci stupiti?! Lasciandoci indifferenti?! Lasciandoci un’emozione! Altra. Rispetto alla normale visione del mondo. Altra. Rispetto alla quotidiana visione. Altra. Rispetto alla logica.

Abruzzo - ITALIA

Accesso

Note legali